METRO SOUP: IL GUSTO DELLA NARRAZIONE

Con Carlo Cusanno, Marta Di Giulio;

Regia di Emanuele Buganza;

Drammaturgia Luigi Bulgheroni;

Allestimento Lucia Giorgio;

Tecnica e sound Giorgio Livesu.

Un progetto di piattaforma CO.H, con la collaborazione di Paysage à Manger e Cuochivolanti

Se non hai venti minuti per mangiare fermati un'ora intera.

 

In "Metrop'soups" Teatro e Mindful Eating sono come due personaggi che si specchiano l'uno negli occhi dell'altra, sorridendo, d'innanzi a una tavola imbandita.

Cosi' fanno anche il pubblico e gli attori presenti allo spettacolo, guidati in una vera e propria degustazione attraverso la pratica dell'attenzione e della consapevolezza di ogni gesto, odore, colore, rumore e sapore.

 

Come in ogni cena o pranzo che si rispetti ci sara' una degustazione condivisa : non dallo stesso piatto, per questa volta, purtroppo, ma di parole; alcune proverranno dalla fantasia, dall'esperienza e dalla sensibilita' dei partecipanti, mentre altre saranno il frutto di una scrittura, di una riflessione degli autori; alcune scaturiranno da una sensazione, saranno conseguenza di un respiro o di un sorso, altre affonderanno le radici nell'infanzia, altre ancora riemergeranno dai nostri ricordi.

 

La tematica principale trattata dallo spettacolo e' il nostro rapporto col cibo e col tempo, come simbolo potente delle tante attivita' vitali che tragicomicamente posponiamo e trascuriamo nella vita moderna.

Metrop'soups, connubio di mindful eating, che si basa sul raccoglimento, e teatro, che richiede la sospensione dell'incredulita', si svolge in uno spazio sospeso , a occhi aperti e a occhi chiusi, nell'assoluto rispetto dello spettatore e della sua esperienza.

 

Le materie prime provengono dal progetto di agricoltura d'alta montagna Paysage à Manger, un innovativo e radicale esperimento di “cultura edibile” in alta quota per custodire saperi e tradizioni a rischio di estinzione.

www.paysageamanger.it