PROSSIMO APPUNTAMENTO: LIBERE DIFFERENZE

To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom

Casa Arti Sociali |Ecocamp – La Casa del Borgo  

CO.H | Progetto De:forma con il patrocinio della Città di Torino - Circ. 4 

in collaborazione con Salone del Libro OFF 2016 

e con Centro Frantz Fanon, Alto Istituto di Cinema del Cairo, Centro Studi Africani


12  13  14 MAGGIO 2016

LIBERE DIFFERENZE

Appunti sulle migrazioni e sull'accoglienza delle differenze

 

EUT 4 ECOMUSEO URBANO | VIA MEDICI, 28 | CAMPIDOGLIO | TORINO

 

Giovedì 12 maggio 2016 Ore 21 – 22.30

LA CURA DELL'ACCOGLIENZA | INCONTRO 

Roberto Bertolino - psicologo Centro Frantz Fanon Torino

 

Il Centro Fanon è una realtà di supporto psicosociale per immigrati a Torino. In questi anni oltre duemila stranieri sono stati presi in carico attraverso un lavoro basato sulla cura di un’accoglienza in spazi informali il più possibile attenti a non riprodurre contesti istituzionalizzati dove la freddezza e l’indifferenza generano allontanamenti. A partire da estratti del libro “Pelle nera, maschere bianche”.

 

Venerdì 13 maggio 2016 Ore 18 - 20

APPUNTI SULLA PRIMAVERA ARABA 2.0 | INCONTRO 

Elisabetta Benigni - docente Letteratura Araba Contemporanea - Università degli Studi Torino

 

Uno spazio informale di approfondimento sulla “primavera araba” intesa come possibilità di rigenerazione politica e culturale contro le repressioni delle dittature. Dopo tanti discorsi sui fallimenti delle primavere, si darà spazio ad autori e poeti arabi che parlano di una lunga primavera di speranza e di lotte. A partire da opere poetiche, blog 2.0 e interventi pubblici di Elias Khuri, Sinan Antoon, Faraj Bayraqdar, Khaled Khalifa, in una dimensione in cui ascolto e domande si uniscono alle voci degli autori scelti.

 

Venerdì 13 maggio 2016 Ore 21 – 22.30

STRAY DOGS: IL NUOVO CINEMA EGIZIANO | PROIEZIONI VIDEO

A cura di Violetta Tonolli in collaborazione con Alto Istituto di Cinema del Cairo 

 

La serata vuole avvicinare il pubblico italiano alla scena cinematografica egiziana emergente. I cortometraggi che saranno proiettati sono lavori di fiction, documentari e corti di animazione prodotti negli ultimi anni dagli studenti dell’Alto Istituto di Cinema del Cairo e da giovani registi egiziani indipendenti. Questa raccolta affronta tematiche diverse come la società, il rapporto con la famiglia, la rivoluzione e la sessualità.

 

Sabato 14 maggio 2016 Ore 11 – 16.30

DISTRAZIONE AFRICA | LABORATORIO DI NARRAZIONE E DRAMMATURGIA

Andrea Ciommiento e Marco Di Tieri (CO.H)

 

Oggi le città dei paesi africani sono così diverse dalle nostre? L’Europa, i suoi mercati e le sue piazze costruiscono la scena urbana di molti ragazzi e ragazze di origine straniera. In un incrocio di culture miste il workshop sarà occasione per condividere temi di stretta contemporaneità attraverso il teatro. Dal 2015 i laboratori sulle “migrazioni” condotti dal regista Andrea Ciommiento hanno visto diverse sessioni in Francia, Sénégal e Italia.

 

Sabato 14 maggio 2016 Ore 18 – 19.30

PARTIRE PER L'EUROPA, RESTARE PER L'AFRICA | INCONTRO 

Souleymane Coly, rappresentante Comunità Senegalese (Torino)

Graziella Acquaviva, docente in Lingue e Letteratura dell'Africa - Cultura Swahilii, Università degli Studi (Torino)

Andrea Ciommiento, regista del video “Partir pour l’Europe, rester pour l’Afrique”

André Serge Nguepi, medico camerunense

Fartun Mohamed, collaboratrice Centro Studi Africani (Torino)

Amarildo Ajasse, presidente Associazione Africa Quero-te (Torino)

 

“Partire per l’Europa, restare per l’Africa” è il titolo del video realizzato nel 2015 in Sénégal con il sostegno dell’Alliance Franco-Sénégalaise (Casamance). Sono stati intervistati giovani, cantastorie (“griot”), donne impegnate nelle trasformazioni agricole e bambini dei “villages”: una mappatura sociale che racconta il punto di vista di chi non è partito dall’Africa. Un approfondimento sui flussi migratori e l’accoglienza. 

 

 

È necessaria la prenotazione per ogni attività prevista:

ecocamp.campidoglio@gmail.com piattaforma.coh@gmail.com

 

Tutte le attività sono ad accesso libero presso la Casa del Borgo (Ecomuseo Urbano 4)

si trova in Via Medici, 28 a Torino, vicino alla Metro Racconigi e fermata Tram 13 Risorgimento.

 

Ecocamp – La Casa del Borgo

Il progetto nasce nel cuore del Borgo Campidoglio, a poche decine di metri da piazza Risorgimento, nel 2016. La piattaforma riporta in vita gli spazi dell'Ecomuseo Urbano (EUT4) con il sostegno della Circoscrizione 4 grazie alla collaborazione di diverse realtà culturali e sociali torinesi che promuovono la cura del patrimonio storico, culturale, materiale, artistico e sociale del territorio della Circoscrizione 4 mediante azioni ed attività aperte all'intera cittadinanza, con lo scopo di rafforzarne il senso di appartenenza ai luoghi ed alla collettività.

 

Casa delle Arti Sociali

Progetto nato dal coordinamento nazionale di Michele Cavallo (Roma), Cristina Barbuti (Firenze), Andrea Ciommiento (Torino) in collaborazione con l’Università Europea degli Studi di Roma, garantendo la progettazione partecipata di diverse realtà locali attraverso la collaborazione ad attività socio-culturali e la supervisione periodica, soprattutto per l’aspetto clinico-psicologico. Una rete di istituzioni, realtà locali e professionisti in cui si offrono servizi e iniziative alla comunità, e si accolgono e condividono problematiche e prospettive. Tra le collaborazioni: Centro Ascolto Uomini Maltrattanti (Firenze), Centro Diurno Villa Lais (Roma), MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo (Roma), Associazione Alesia 2007 (Firenze)